Parcometro senza bancomat: la multa è valida?

Parcometro

Parcometro senza bancomat: la multa è valida?

Arriva un’altra sentenza relativa alle multe comminate per mancato pagamento della sosta sulle «strisce blu». Cosa succede se al momento della sosta il parchimetro non è ancora predisposto ad effettuare i pagamenti con il bancomat? La multa è valida comunque? Ecco i dettagli.

Multa strisce blu: se non si può pagare con carta, è valida?

Il Giudice di pace di Civitavecchia è intervenuto nel caso di un uomo di Ladispoli, ex dipendente comunale, a cui era stata comminata una sanzione perché non aveva pagato il parcheggio. La multa secondo quanto stabilito dal Giudice sarebbe non valida in quanto il parcometro non era provvisto di bancomat e questo aveva oggettivamente impedito il pagamento della sosta.

Strisce blu: è obbligatorio che i parcometri accettino i bancomat?

L’obbligo di adeguamento dei parcometri al pagamento con carta è stato introdotto della legge di stabilità 2016 [1]. La norma ammette la possibilità dei comuni di derogare all’obbligo solo nel caso di impossibilità tecnica, ma questa fattispecie esclude in ogni caso il fatto che l’amministrazione non abbia fondi a sufficienza per pagare l’adeguamento, come accadeva nel caso di specie.

Ricorso per multa nei parcheggi a pagamento: possibile se il parcometro non accetta la carta

È evidente che il fatto che il dispositivo di emissione del biglietto per la sosta non consenta il pagamento con bancomat o carta di credito, non costituisce di per sé una sorta di autorizzazione implicita a non pagare la sosta sulle strisce blu: lasciare l’auto in sosta senza pagare il ticket espone ()


Estratto dell’articolo pubblicato da business.laleggepertutti.it. Prosegue sul loro sito.

Condividi questo post